Deprecated: Function create_function() is deprecated in /home/francosp/domains/francospinellipittore.it/public_html/wp-includes/pomo/translations.php on line 208

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /home/francosp/domains/francospinellipittore.it/public_html/wp-includes/pomo/translations.php on line 208

Deprecated: Function create_function() is deprecated in /home/francosp/domains/francospinellipittore.it/public_html/wp-includes/pomo/translations.php on line 208
Franco Spinelli pittore

Biografia,Contatti&Varie

Franco Spinelli nasce a Bologna nel 1942 e sente, fin da bambino, una forte attrazione verso le arti figurative che coltiva anche durante la vita lavorativa impegnata a creare e a produrre giocattoli. Ora, a San Lazzaro di Savena, dove vive, dedica il suo tempo all'insegnamento del disegno e della pittura, col patrocinio del Comune. Quest'ultima esperienza lo induce a ricercare e ad approfondire la conoscenza dei fondamenti dell'espressione artistica, per individuare un metodo che consenta a chiunque un'esperienza creativa.

Per eventuali contatti:   franco-spinelli@virgilio.it

  I corsi si tengono all'ultimo piano di Villa Serena, un edificio in stile Liberty, di proprietà del Comune di San Lazzaro, costruito nel 1938, e attualmente sede del Centro socio culturale "Fiorenzo Malpensa".

Centro Malpensa788

  La "soffitta" e alcuni corsisti al lavoro sotto l'occhio vigile del "maestro".

Centro Malpensa789

Centro Malpensa790

    All'amico Fiorenzo Malpensa, che del volontariato sociale ha fatto una delle ragioni della sua vita, poco tempo dopo la sua scomparsa, ho dedicato un ritratto che attualmente si trova al piano terra della villa.

2008-01 Fiorenzo Malpensa olio su tela 50x70

 

Tra le iniziative pubblicizzate dai giornali, il 6 febbraio 2011 il "Resto del Carlino" così commenta lo svolgimento dei corsi di pittura tenuti presso il Centro socio-culturale "Fiorenzo Malpensa"di San Lazzaro di Savena (BO).

Il Resto del Carlino780

 

Disegni&Quadri

Madonna del fringuello

35 x 25

Giugno 2015

Disegno a matita su cartone

Lo stagno (3)

50 x 40

Novembre 2014

Olio su tela

Lo stagno (1)

50 x 40

Aprile 2014

Olio su tela

Lo stagno (2)

50 x 40

Aprile 2014

Olio su tela

Greta Garbo

30 x 20

Gennaio 2013

Greta Garbo - Pastello

Il riposo – Pineta di Marina di Ravenna

80 x 30

Febbraio 2013

Olio su tela

Maternità 2

60 x 50

Maggio 2013

Olio su tela

Fiori di loto

50 x 100

Giugno 2012

Olio su tela

Maternità 1

120 x 80

Giugno 2011

Olio su tela

Natura morta

40 x 60

Febbraio 2011

Olio su tela

Crisantemi

50 x 50

Gennaio 2011

Olio su tela

Fiori gialli con farfalla

50 x 50

Settembre 2010

Olio su tela

Transumanza

60 x 120

Maggio 2010

Olio su tela

L’abbeverata

50 x 70

Gennaio 2010

olio su tela

Tetti a Bologna

50 x 50

Novembre 2009

Olio su tela

Iris

30 x 40

Settembre 2009

Acquerello

Stefano 2

21 x 30

settembre 2009

disegno a matita su cartone

A passeggio

35 x 25

Luglio 2009

Disegno a matita su cartone

Primavera

40 x 40

Febbraio 2009

Olio su tela

Inverno

40 x 40

Novembre 2008

Olio su tela

Autunno

40 x 40

Ottobre 2008

Olio su tela

Estate

40 x 40

Ottobre 2008

Olio su tela

In bicicletta in piazza Maggiore a Bologna

35 x 25

Settembre 2008

Disegno a matita su cartone

Musica maestro

25 x 35

Settembre 2008

Disegno a matita su cartone

Il bacio

35 x 25

Luglio 2008

Disegno a matita su cartone

Audrey Hepburn

35 x 25

Luglio 2008

Disegno a matita su cartone

Claudia Cardinale

35 x 25

Giugno 2008

Disegno a matita su cartone

Nudo femminile con collana

35 x 25

Aprile 2008

Disegno a matita su cartone

L’abbazia di Monteveglio

40 x 100

Febbraio 2008

Olio su tela

Fiorenzo Malpensa

50 x 70

gennaio 2008

olio su tela

Bologna, Giardini Margherita (1911)

50 x 70

Ottobre 2007

Olio su tela

Il ritorno

50 x 40

Novembre 2006

olio su tela

Inverno

50 x 70

Settembre 2006

Olio su tela

Iris

30 x 20

Agosto 2006

Olio su tavola legno

Mareggiata

40 x 70

Aprile 2005

Olio su tela

La cupidigia

100 x 120

Maggio 2004

olio su tela

Via S. Stefano

45 x 35

Settembre 2003

olio su tela

Io e mio nonno Carlo

50 x 35

Dicembre 2002

Disegno a matita su cartone

Porto del Cavaticcio a Bologna (1780) circa, pomeriggio

50 x 60

Novembre 2002

Olio su tela

Dopo il bagno

50 x 35

Novembre 2001

Disegno a matita su cartone

Lungo il fiume Reno

50 x 35

Novembre 2001

Disegno a matita su cartone

Mare d’inverno

60 x 90

Giugno 2001

Acrilico su tela

Sabrina

60 x 40

Maggio 2001

Acrilico su tela

Nudo femminile

50 x 30

Marzo 2001

acrilico su tela

Con i figli

50 x 35

marzo 2001

disegno a matita su cartone

Stefano 1

35 x 50

febbraio 2001

disegno a matita su cartone

Sabrina

50 x 35

Gennaio 2001

Disegno a matita su cartone

nudo femminile 1

35 x 50

dicembre 2000

matita su cartoncino

Natura morta – 1962

40 x 50

1962

olio su tela

Libri&Video

Bologna e la sua storia 1

La storia di Bologna qui proposta ha uno sviluppo temporale che va dalla preistoria alla caduta dell'Impero Romano d'Occidente. Si provvederà in seguito alla produzione di altri due filmati che ne concluderanno il percorso storico. Questa realizzazione non ha pretese di assoluta scientificità, ma la ritengo un'interpretazione plausibile.
Il video inizia con la narrazione di una leggenda sulla nascita del primo insediamento nel nostro territorio. Prosegue poi con la preistoria che parte dall'età del bronzo, intorno al 1600 a.C., con immagini di documentazioni archeologiche e ricostruzioni della probabile vita delle prime comunità terramaricole e villanoviane. La storia si sviluppa quindi con maggiori reperti e informazioni tratte da documenti e racconta la nascita di Felsina e di Bononia: si sofferma in particolare su alcune opere del periodo romano, come l'acquedotto, la basilica civile, il teatro, ecc., per poi arrivare alla nascita delle mura di selenite, poco prima della caduta dell'Impero Romano d'Occidente. La durata del video è di circa 37 minuti.

Lezione di disegno

Questo video evidenzia alcuni aspetti della prospettiva e dell'uso del chiaroscuro nel disegno, allo scopo di dare alle immagini la percezione della terza dimensione.
Dopo una prima parte dedicata all'evoluzione dell'uso della prospettiva nella storia dell'arte e del comportamento del nostro cervello davanti alle immagini, il filmato propone in animazione la costruzione di un portico di scorcio, in prospettiva d'angolo. Successivamente, sempre in animazione, si sofferma sulla realizzazione del disegno di una mano attraverso il disegno sia positivo che negativo e sulla possibilità di dargli rilievo utilizzando il chiaroscuro. La durata del video è di circa 31 minuti.

Saper vedere per imparare a disegnare

Il libro ha finalità didattiche: pone l'attenzione soprattutto sulla prospettiva, sul chiaroscuro, sul rapporto tra volumi e spazi e sulle proporzioni umane. La prospettiva è analizzata con particolare cura, poiché è alla base della percezione della terza dimensione; si è cercato, tuttavia, di semplificarne gli aspetti più complessi. In questo capitolo sono presenti anche esercitazioni guidate sulla teoria delle ombre. In molte parti del libro si insiste sulla tecnica fondamentale per ottenere il "rilievo" delle immagini con l'assorbimento della linea di contorno attraverso il chiaroscuro. Il testo è corredato da numerose immagini tratte da opere d'arte, da disegni dell'autore e di alcuni collaboratori.

Saper vedere per imparare a dipingere

Dopo una breve storia del colore, il testo evidenzia quelle parti della teoria del colore che più possono interessare il pittore. La parte tecnica focalizza l'attenzione su alcuni colori, con i quali si possono ottenere tutti gli altri, e li analizza uno per uno. Mostra come sia possibile creare toni più chiari e più scuri senza perdere la purezza del colore, come creare tinte nuove e come queste possano essere schiarite o scurite. Nel capitolo dedicato ai materiali, si dà un'informazione sulla loro origine e sulla loro funzione. Per alcuni di essi, come i "medium" (miscugli di sostanze utilizzate per la diluizione dei colori), il libro offre indicazioni sui prodotti in commercio e sulle ricette da seguire per la creazione di un prodotto di qualità. Infine il testo descrive il percorso di realizzazione di alcuni dipinti: si parte dalla genesi dell'idea e, attraverso tappe supportate da immagini di quadri nei vari stadi di realizzazione, si giunge alla conclusione del lavoro. La tecnica pittorica considerata è quella della velatura ad olio che segue la pratica del fresco su secco. Questa tecnica offre una più semplice gestione del colore rispetto al fresco su fresco, consente di creare nuove sfumature date dalle trasparenze e facilita così i risultati.